27 Settembre 2020 - 26° Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Riflessione sul Vangelo della 26° Domenica del Tempo Ordinario Anno A.  Per le letture liturgiche e altri commenti cerca sul CALENDARIO LITURGICO.

In questa parabola che si trova solo nel Vangelo di Matteo, il punto decisivo sta nel realizzare o meno il compito assegnato dal padre. Anche nella nostra vita di cristiani l'agire dipende dal nostro essere, dalle nostre convinzioni e dalla nostra esperienza personale con Cristo. Il figlio che aderisce solo verbalmente ci rappresenta quando noi non testimoniamo la fede in Gesù con le opere. Allora siamo invitati a pregare per diventare disponibili a lasciar operare Gesù nel nostro cuore rendendo possibile trasformare i nostri errori del passato in un presente di conversione e di rinnovamento. I pubblicani e i peccatori erano considerati esclusi dalla salvezza divina invece Gesù non esclude nessuno dalla sua salvezza divina. Gesù conosce la storia personale di ognuno di noi, le gioie, le ferite, le sofferenze, le delusioni, le aspettative e i desideri. Le parole di Gesù ci ricordano l'importanza di utilizzare la nostra vita donandosi liberamente e per amore sull'esempio di Gesù … CONTINUA  A  LEGGERE  NELL'ALLEGATO

Allegati:
Scarica questo file (26 DOMENICA .pdf)26 DOMENICA .pdf[ ]151 kB
Back to Top