15 Agosto : Assunzione della Beata Vergine Maria

Riflessione sulla SOLENNITA' della ASSUNZIONE della Beata Vergine MARIA.  Per le letture liturgiche e altri commenti cerca sul  CALENDARIO LITURGICO.

Nel 1950 Pio XII definì nella COSTITUZIONE APOSTOLICA MUNIFICENTISSIMUS DEUS la Glorificazione di MARIA con L'ASSUNZIONE AL CIELO IN ANIMA E CORPO. Nel documento papale Pio XII scriveva... per l'autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei santi apostoli Pietro e Paolo e Nostra, pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l'immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo». Infatti che cosa ci invita a meditare la Chiesa? Maria è risorta in corpo e anima senza dover attendere il giudizio universale. Nell’Assunzione di Maria possiamo contemplare il traguardo ultimo della Redenzione: la glorificazione della nostra umanità in Cristo. Ciò che è accaduto a Maria accadrà a ciascuno di noi nel momento della nostra risurrezione. In questa solennità che noi celebriamo si annuncia il nostro futuro che è la risurrezione dei morti. Per questo il Concilio ricorda che Maria Assunta è data agli uomini come «segno di sicura speranza e di consolazione» (LG 68) perché guardando a Lei viviamo nella fede l'attesa del nostro incontro finale e definitivo con Gesù Risorto. L’Assunzione di Maria in anima e corpo è anche un invito a riconoscere il valore che Dio dona alla corporeità. Il nostro corpo capace di relazioni d’amore deve essere sempre tutelato e difeso nella sua dignità dal primo istante del concepimento fino all'ultimo istante di vita. ... CONTINUA A LEGGERE NELL'ALLEGATO

 

Allegati:
Scarica questo file (15 AGOSTO.pdf)15 AGOSTO.pdf[ ]151 kB
Back to Top